FORGOT YOUR DETAILS?

Ricicla, riusa, ripara. Nuova vita per le biciclette a Mercato S. Severino

by / venerdì, 14 Aprile 2017 / Published in News

Al via progetto  “Ciclofficina Solidale”

della Fondazione Casamica ONLUS, Adiconsum Salerno, Legambiente Campania con il sostegno della Fondazione con il Sud

 

Ciclofficina Solidale da’ i numeri:

 80 volontari e 20 persone con disagio psichico inserite in programmi riabilitativi impegnati nel recupero e ripristino di 100 biciclette in disuso e nella gestione di un servizio sperimentale di bike sharing

 

Dieci, venti, cento biciclette rigenerate per combattere inquinamento, caos e rumore e reinventare la mobilità cittadina e promuovere la bicicletta come mezzo alternativo per spostarsi e vivere gli spazi urbani. Prende il via a Mercato S. Severino in provincia di Salerno il progetto “Ciclofficina Solidale” della Fondazione Casamica ONLUS, Adiconsum Salerno, Legambiente Campania con il sostegno della Fondazione con il Sud e con il patrocinio morale del Comune di Mercato S. Severino (SA).

La ciclofficina, situata nei pressi del Centro dell’Ambiente del Comune di Mercato S. Severino, è stata concepita come un laboratorio educativo-riabilitativo in cui la cui la ciclo-meccanica è anche un’attività formativa tecnico professionale per l’inserimento socio-lavorativo dei soggetti con disagio psichico. La Ciclofficina Solidale, mira ad avviare nel comune di Mercato San Severino una Ciclofficina gestita da  80  volontari e 20 persone con disagio psichico inserite in programmi riabilitativi. I volontari, dopo una formazione generale e specifica, saranno impegnati nel recupero e ripristino di 100 biciclette in disuso, nella gestione di un servizio sperimentale di bike sharing. Saranno promosse  6 giornate evento volte a sensibilizzare e coinvolgere la cittadinanza sui temi del consumo critico, della mobilità sostenibile e degli stili di vita più sani ed ecosostenibile. Una nuova sfida per il salernitano: una ciclofficina per rimettere a nuovo biciclette, riparare camere d’aria, raccogliere e scambiare materiali di ricambio o semplicemente fare due chiacchiere sulle possibilità offerte dalle due ruote per godere città e campagne. Una vera e propria “casa di cura” per le nostre amiche a due ruote, un luogo di incontro per tutti coloro che vogliono  promuovere la bicicletta come mezzo alternativo per spostarsi e vivere gli spazi urbani, organizzare pedalate alla scoperta del territorio ed impare i segreti dei “meccanici di biciclette”

Il progetto sarà un veicolo per porre l’attenzione al riciclo, mediante il recupero di bici abbandonate e in disuso per restituire loro nuova vita attraverso le due postazioni di bike sharing che si andranno ad allestire: una presso la Sede della Ciclofficina in località Costa di Mercato San Severino nei pressi del Centro dell’Ambiente e l’ altra presso la sede dell’Adiconsum Salerno a M. San Severino con un occhio  alla salute: i fruitori del servizio di bike sharing potranno usare gli spostamenti per fare movimento e aiutare il loro benessere psicofisico.

La Ciclofficina di Mercato S. Severino è “Solidale” perchè punta sull’integrazione e inclusione sociale: in primis sarà il luogo di cooperazione tra i volontari reclutati sul territorio e i volontari che soffrono di disagi psichici ma sarà anche laboratorio educativo-riabilitativo per questi ultimi. Quindi la ciclo-meccanica diventa un’attività formativa tecnico professionale per l’inserimento socio-lavorativo dei soggetti con disagio psichico che più degli altri sono esclusi dal mercato del lavoro.

TOP